I luoghi da visitare almeno una volta nella vita

Il viaggio è una costante necessaria in questa vita, qualunque sia l’esigenza che porta a spostarsi. Che sia per amore, per curiosità, per necessità o per la semplice voglia di lanciarsi all’avventura, viaggiare ci consente per un tempo definito di catapultarci in un’altra dimensione.

Ma quali sono i luoghi che vanno scoperti in tutta la loro bellezza prima che sia troppo tardi e quali le nuove mete che si aprono finalmente al turismo?

Il mondo è ricco di luoghi da scoprire e di esperienze strepitose da vivere.

Per i viaggiatori più selvaggi, la terra dei canguri, l’Australia, è sicuramente una meta da non perdere: non c’è dubbio che l’Australia sia l’isola più grande del mondo e la sua vastissima superficie non può che offrire paesaggi e fauna incredibilmente variegati. Lontana, affascinante e misteriosa, nell’immaginario comune è abitata da canguri e ragazzoni biondi che fanno surf per lavoro o che lanciano boomerang mentre coccolano cuccioli di koala.

Questa è l’Australia o, almeno, questo è quello che si pensi di essa.

Valeria, giovane napoletana di 26 anni che ha vissuto sul versante orientale Australialiano per oltre un anno descrive la sua esperienza senza lasciare

spazio ai dubbiosi:

“L’Australia e’ la libertà, persone che girano a piedi nudi per la città, persone che

vivono di BBQ all’area aperta e di attività sulla spiaggia. Onde, surf e skateboard. L’Australia è meraviglia, lunghe distese di sabbia e riserve naturali da rimanere estasiati. Animali e vegetazione di tutte le dimensioni e specie (come è noto ci sono più canguri che esseri umani). È un continente a sè, un continente dove ognuno vive la sua vita senza problemi. Lo stile di vita è proprio quello ‘Easy Going’: nei ristoranti i clienti hanno la possibilità di optare per la formula “bring your wine or your

beer” , hanno cioè la possibilità di portare la propria birra e il proprio vino al tavolo al costo di un piccolo supplemento al servizio. Ho vissuto in Australia, precisamente a Gold Coast e me ne sono innamorata perdutamente. Mi sono innamorata del sole caldo tutto l’anno, della sua gente, della loro cultura, mezza inglese e americana, dei loro risvegli muscolari all’alba, delle attività all’aperto, dei tremila surfisti che tagliano la prima onda del giorno e dei paesaggi incontaminati. Paesaggi di un mix di colori mozzafiato, onde che si infrangono sulla costa e cascate naturali. Ti giri intorno e vedi tutti che passeggiano a piedi nudi, piedi nudi su marciapiedi puliti e limpidi che ti sembra strano passeggiarci con le scarpe, stonerebbe troppo con quell’incantevole paesaggio candido. La vita lì scorre in maniera inverosimile per quelli che sono i nostri standard abituali italiani, credo che ognuno di noi in questa vita meriti di vivere un esperienza lì, lì dove tutto è così stranamente perfetto”.

Invece, per coloro che sognano spingersi alla scoperta dell’Oriente, dei suoi luoghi incontaminati e delle culture così differenti dalle nostre , è sicuramente la Cina una delle mete verso cui orientarsi. Se la Cina è uno dei paesi più visitati del mondo, infatti, non è perché è anche il più popoloso, ma perché unisce luoghi naturali impressionanti e una cultura ancestrale, una combinazione che lascia a bocca aperta tutti. Maria,studentessa napoletana, ci porta alla scoperta di Shangai e del suo rinomato skyline:

“Shanghai non è certamente la Cina vera, ma, una metropoli internazionale che conserva l’impronta di una cultura antica ed affascinante. La Cina sta vivendo

uno sviluppo dai ritmi vertiginosi: passeggiando tra i grattacieli sembra di essere a New York ma basta voltare l’angolo per ritrovarsi tra le “lian house” (case tipiche cinesi) con i panni stesi ad asciugare per la strada, su un filo teso tra due pali della luce; accanto al ristorante stellato che fa cucina fusion c’è l’omino da street food che prepara i noodles tirati a mano, saltandoli nel wok su

un fornello a gas acceso sul marciapiede. Il traffico è caotico e i motorini elettrici hanno sostituito le

biciclette, un tempo simbolo della Cina. Shanghai si differenzia dalle altre metropoli cinesi per la sua duplicità: dal “the city that never sleeps” alla città che prima delle 10 di mattina sembra essere ferma e silente, è un attimo. Tale duplicità la si riscontra anche dal Bund, il simbolo di Shanghai che rappresenta appieno tale

caratteristica: il passato coloniale ed il futuro super-moderno. La vista da qui è fantastica, è bello passeggiarvi a tutte le ore. Vedere accendersi le luci dei grattacieli sorseggiando un drink da uno dei rooftop bar del Bund, è un must. La vita notturna di questa grande città si svolge nei vari distretti, tra i quali, quello del Bund resta uno dei più gettonati. Il by-night di Shanghai è davvero vario, si può fare di tutto, dalla solita serata in discoteca al “cinesissimo” KTV (karaoke).

Tutto ciò è reso possibile soprattutto dalla sicurezza che offre

questa città. Anche il by-day è vario grazie ai molteplici siti d’interesse: Xiantiandi e Tianzifang sono entrambe zone in cui sono stati ristrutturati gli edifici ,i vicoli della vecchia Shanghai ora ospitano gallerie d’arte, boutique, negozietti di accessori e souvenirs, bar e ristoranti. Gli shanghainesi sono gentili ,le comunità straniere sono molte, quella italiana non è numerosa ma presente mentre i francesi, i tedeschi, i coreani e i giapponesi sono molto numerosi. Senza dubbio è questo uno di quei viaggi che richiede spirito di adattamento ma ripaga in ricchezza d’animo”.

Infine, per quei viaggitori che, adorano esplorare nuovi luoghi, senza allontanarsi troppo, la scelta non puó che ricadere sulla Gran Bretagna e ovviamente tra le città da visitare una volta nella vita non puó che esserci Londra. Con i suoi prestigiosi musei, i mercatini di strada e il suo centro finanziario strepitoso, non c’è da meravigliarsi se Londra è una delle città più visitate del mondo.

Nella meravigliosa capitale inglese c’è l’imbarazzo della scelta sulle attrazioni da visitare ed

è proprio Irene, una giovane donna partenopea che ha deciso di spostare la sua vita lì, ad invitare i viaggiatori a prediligere senza dubbio questa meta.

“Che dire su Londra? È la città trasgressiva, è la città ricca di opportunità, ricca di parchi e fiumi che l’attraversano. Londra è caratteristica con le sue architetture piene di mattoncini, col Big Ben che in realtà poi così grande non è.

È un mix di nuvole grigie e edifici dai colori pastello. A Portobello si resta estasiati e lì è possibile comprare il miglior vintage. Per gli amanti della musica non puó mancare una sosta a Candem. E per gli amanti della vita notturna la città tra rooftop e club esclusivi riesce ad accontentare veramente tutti. È senza dubbio il luogo che tutti devono visotare anche per un semplice giro sulla London Eye o una visita a Buckingham Palace”. Sicuramente il mondo è un posto magnifico e questo lo sapevamo già, con così tanti luoghi da scoprire, esperienze da vivere e culture da conoscere, spesso è difficile fare una scelta che riesca a conciliarsi con il tempo e il budget a nostra disposizione. Abbiamo provato ad identificare alcune tra le mete più amate, ma questi sono solo alcuni dei luoghi consigliati da chi, per un periodo più o meno lungo, ci è stato di passaggio, ed indipendentemente dal luogo, viaggiare arricchisce e inevitabilmente in seguito ad ogni viaggio diventiamo persone diverse ed è proprio per questo che dobbiamo concederci di partire per ricominciare meglio di prima. Non ci resta che scegliere!

di Virginia Lavoro

Please follow and like us:
http://www.progettocampania.it/wp-content/uploads/2019/08/ww.jpghttp://www.progettocampania.it/wp-content/uploads/2019/08/ww-150x150.jpgFrancesco AccardoReportagecina,mondo,estate,vacanze,viaggi,londra,australia,shanghai,city,viaggiareI luoghi da visitare almeno una volta nella vita Il viaggio è una costante necessaria in questa vita, qualunque sia l’esigenza che porta a spostarsi. Che sia per amore, per curiosità, per necessità o per la semplice voglia di lanciarsi all'avventura, viaggiare ci consente per un tempo definito di catapultarci in...